I processi alla Lazio non finiscono mai

Siamo alle solite: Lazio sotto processo. La notizia del deferimento per presunte irregolarità nella gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 tiene banco e i soliti processi mediatici sono in atto da tempo. Sul contenuto delle accuse e sugli sviluppi possibili abbiamo già letto ovunque e non ne parleremo qui.

Se dessimo retta ai processi sommari dovremmo immaginarci come minimo radiati dai ranghi calcistici (ad alcuni piacerebbe assai), ma l’esperienza insegna che i processi si celebrano nelle aule dei tribunali (in questo caso quello sportivo) e che in genere le condanne degli ultras con la penna restano nei loro sogni bagnati.

Vedi eclatante caso Mauri, costato al giocatore una settimana di carcere gratis, dopo una vergognosa campagna di stampa, simile, nei toni e nelle condanne preventive, a quella a cui assistiamo da mesi, nel quadro torbido di una feroce lotta politica interna alla Lega Serie A per i diritti televisivi e la creazione della Media Company, un affare da centinaia di milioni che molti vorrebbero pilotare a colpi di sensazionalismi.

Il pasticcio dei tamponi è un groviglio inestricabile: altri ne uscirebbero come parti lese (guardate al colore delle sciarpette dei suddetti ultras con la penna), la Lazio esce sempre condannata. Staremo a vedere: i comunicati del club sembrano sereni e fiduciosi in un esito positivo della vicenda. Civiltà vorrebbe che si giudicasse l’imputato innocente fino a prova contraria, ma l’ultras con la penna del garantismo non sa che farsene.

Che sia un atto dovuto o un grave atto d’accusa, il processo che seguirà al deferimento vedrà la Lazio difendere le sue ragioni, già accennate nelle comunicazioni ufficiali.
Noi aspetteremo gli esiti della vicenda, certi che per ogni processo archiviato prima o poi se ne inventerà un altro. Va così. D’altra parte se non puoi batterli sul campo tenti tutte le strade possibili. Vedi calciopoli, in un senso e nell’altro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *