Belli speziati

Con lo Spezia si doveva vincere ed è andata bene. Troppa differenza in campo? Forse, ma la Lazio rientrata giovedì dalla Germania ha avuto un giorno per preparare la partita, con in testa anche la Coppa. Pretendere di più non era il caso. Un Ciro sempre scintillante e un SMS letale hanno risolto il problema, per il resto bene Reina, difesa come sempre perforata, con Acerbi ancora una volta beffato dal suo uomo. Due gol annullati per questione di centimetri a Caicedo e a Pereira: oggi, a differenza delle altre volte, in avanti eravamo cinici. Testa al Bruges.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *